RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse
Feb 272016
 

Shortlink:

umidità condensa sul soffitto

L’umidità da condensa è quel tipo di umidità che si forma all’interno delle abitazioni responsabile dei cattivi odori e si manifesta principalmente nei muri perimetrali, negli angoli vicino al pavimento oppure maggiormente in alto vicino al soffitto.

Il fenomeno dell’umidità da condensa avviene soprattutto nelle zone poco areate e per la presenza di ponti termici.

La scarsa aerazione è causata in maniera principale dal troppo isolamento dei locali (finestre, porte, intonaci) in special modo nelle recenti abitazioni, invece i ponti termici sono causati dall’isolamento non ottimale delle murature generalmente nelle giunture delle pareti perimetrali.

Fare il cappotto esterno e cercare di migliorare l’isolamento dei vetri e delle pareti oltre ad avere un costo molto elevato non è detto che il problema dell’umidità da condensa venga risolto definitivamente.

Nel caso di umidità da condensa la prima cosa da fare è di arieggiare in modo appropriato e controllato i locali, così facendo si ottiene l’adeguato ricambio di aria e si evita la formazione della condensa e quindi delle muffe.

Una soluzione al problema dell’umidità da condensa è installare nelle stanze principali, quali soggiorno e camere da letto, un sistema che provveda al ricambio dell’aria in abbinamento a l’estrazione dell’aria dalle “stanze tecniche”, quali bagno e cucina.

aeratore con recupero di energia

Ad esempio l’aeratore Quantum HR è stato concepito ed ideato per funzionare a tutti gli effetti come uno scambiatore per ottimizzare il ricambio dell’aria nel tuo ambiente con in più il non indifferente vantaggio del recupero energetico.
L’unità Quantum HR provve al ricambio dell’aria in modo automatico, alternando l’immissione dell’aria esterna all’interno del locale e l’espulsione dell’aria viziata dall’interno della casa verso l’esterno. Questa operazione avviene grazie a uno speciale scambiatore di calore ceramico, il quale permette di recuperare ben il 90% del calore, il tutto a vantaggio del risparmio energetico.

Fonte http://www.aerauliqa.it/