RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse
Ago 202016
 

Shortlink:

Regalati o regala un prodotto fatto a mano in Toscana, alla persona a cui vuoi bene.
La bigiotteria Creazioni con Amore by Erika propone una scelta di collane, braccialetti e orecchini per tutte le tasche. www.creazioniconamore.it
La tua pubblicità qui.

liberare lo scarico del lavabo

Piccoli oggetti, capelli, peli e acqua saponata formano una sorta di cemento che a lungo andare intasano il lavabo.
Se si interviene ai primi sintomi e non è caduto il tappo del dentifricio o altri oggetti, si può rimediare con una semplice ventosa sturalavandini.

Come stasare il lavabo o il bidet con la ventosa sturalavandini

  • Fai scorrere un pò d’acqua in modo che il lavabo anche senza tappo risulti mezzo pieno.
  • Chiudi il foro del troppopieno con uno straccio.
  • Posare la ventosa sul foro di scarico e, agendo con energia sul manico in su e in giù per circa 5 – 10 secondi, provocare una violenta corrente d’acqua a senso alternato.
  • Controlla se l’acqua defluisce normalmente, altrimenti prova un nuovo tentativo ripetendo dall’inizio la procedura.

Se questo non è sufficiente, l’intervento successivo per liberare lo scarico intasato è più drastico, altrimenti l’alternativa è chiamare un idraulico.

Gli scarichi di lavabo e bidet in generale, per evitare la fuoriuscita di cattivi odori e per permettere il facile recupero di anelli o cose varie che cadono comunemente, dispongono di una trappola idraulica a sifone (1).
Una parte dell’acqua scaricata resta nel sifone e si comporta come un tappo idraulico nei confronti delle esalazioni della fognatura. D’altra parte la curva del tubo o la vaschetta (A) del sifone trattengono gli oggetti che sfuggono di mano. Il sifone è apribile o mediante un piccolo tappo nei tipi più vecchi oppure completamente con lo svitamento della vaschetta (A) inferiore.

Se però, tolto il tappo del sifone, l’acqua defluisce liberamente, ciò significa che l’intasamento è nella tubazione di scarico a muro.
Per liberarlo si dovrà usare un apposito sturalavandini a filo di acciaio flessibile, che si trova in commercio nei negozi fai da te.
Infila nel tubo di scarico a muro il filo flessibile sturalavandini, girando la manovella in senso orario.
Poi gira in senso antiorario per estrarre il flessibile, finchè non esce il filo flessibile.
Rimonta il sifone e prova se questa volta l’acqua defluisce normalmente.

Se l’operazione non riesce a liberare lo scarico intasato del lavabo è necessario richiedere l’intervento di un idraulico.

Se ti piace l'articolo condividilo!

  • Email
  • Print
  • OkNotizie
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • Tumblr
  • Live
  • RSS