RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse

Domande più frequenti e risposte sul controllo della caldaia

 

FAQ controllo caldaie

Ecco alcune delle domande e risposte sul controllo delle caldaie in Provincia di Pisa .

  • Impianti Termici
  • Chi è l'AEP - Agenzia Energetica Provincia di Pisa

    Emanuele Gori

    L’AEP ha finalità di interesse pubblico e tra questi lo svolgimento di attività inerenti le procedure per l'effettuazione delle verifiche necessarie ad accertare l'effettivo stato di manutenzione e di esercizio degli impianti termici al fine di aumentare il livello di sicurezza degli impianti.

  • Cos'è il libretto di impianto

    Emanuele Gori

    E' la "carta di identità" dell'impianto: riporta tutti i dati relativi all'installatore, l'utilizzatore, il manutentore o l'eventuale responsabile di gestione ed il tecnico deve di volta in volta trascrivere i dati rilevati per ogni verifica effettuata.

    Dal 1 Giugno 2014 ogni impianto di riscaldamento e raffrescamento deve essere accompagnato da un nuovo libretto in grado di raccontare la vita dell’apparecchio, dall’installazione fino alla rottamazione, indipendentemente dalla loro data di installazione, devono essere muniti di un “libretto di impianto per la climatizzazione invernale ed estiva” conforme al nuovo modello.

  • Cos'è la Dichiarazione di Conformità?

    Emanuele Gori

    Il DM 37/2008 - Norme per la sicurezza degli impianti - stabilisce che per gli impianti termici installati dopo il 13 marzo 1990 l'impresa istallatrice è tenuta a rilasciare la Dichiarazione di Conformità.

    Tale documento attesta che l'impianto è stato realizzato nel rispetto delle norme vigenti. Nel caso non sia stata rilasciata bisogna risalire all'installatore dell'impianto e farsela rilasciare.

    Se non si riesce a reperire la dichiarazione di conformità andrà fatta eseguire la “Dichiarazione di Rispondenza” secondo quanto previsto dal suddetto decreto.

  • Chi è il responsabile dell'impianto?

    Emanuele Gori

    Il responsabile dell'impianto è l'utilizzatore della caldaia, quindi:

    l’occupante, a qualsiasi titolo, in caso di singole unità immobiliari residenziali;

    il proprietario, in caso di singole unità immobiliari residenziali non locate;

    l'amministratore, in caso di edifici dotati di impianti termici centralizzati amministrati in condominio;

    il proprietario o l'amministratore delegato in caso di edifici di proprietà di soggetti diversi dalle persone fisiche.

  • Non ho il libretto di impianto, cosa devo fare?

    Emanuele Gori

    Il responsabile dell'impianto deve rivolgersi al manutentore abilitato che, al momento della manutenzione, lo rilascerà compilato con i dati tecnici e di intervento.

    Nel caso di vendita o cambio di casa o di inquilino, sarà cura del vecchio occupante consegnare obbligatoriamente tutta la documentazione al nuovo subentrante o al proprietario.

  • Qual'è l'Ente competente ai controlli nella Provincia di Pisa

    Emanuele Gori

    I Comuni con popolazione maggiore di 40.000 abitanti e le Province per la restante parte del territorio effettuano i controlli necessari con cadenza almeno biennale.

    Il Comune di Pisa, il Comune di Cascina e la Provincia di Pisa devono effettuare, per legge, il controllo degli impianti termici presenti sul territorio di propria competenza.

    Le verifiche sono effettuate su tutti gli impianti non autocertificati e sul almeno il 5% degli impianti autocertificati.

    L’esecuzione di tale servizio è stata affidato alla Agenzia Energetica Provincia di Pisa S.r.l.

  • Cosa significa "autocertificare l'impianto termico"?

    Emanuele Gori

    Dimostrare all' Agenzia Energetica Provincia di Pisa che è stata eseguita la regolare manutenzione della caldaia, e pertanto l'impianto termico è conforme alle norme vigenti, e che è stato pagato l’apposito bollino.

    La trasmissione della dichiarazione di avvenuta manutenzione all’AEP Srl è di competenza della ditta di manutenzione.

    Una copia deve essere conservata a cura del responsabile dell’impianto e mostrata, in caso di controllo, per evitare il pagamento dell'ispezione.

  • Che cosa è il bollino di dichiarazione?

    Emanuele Gori

    Il bollino è un'etichetta autoadesiva composta da tre matrici separabili con lo stesso numero identificativo, costa € 9,00 per gli impianti di potenza inferiore a 35 kW (caldaia di casa e piccole attività commerciali) ed equivale ad autocertificazione e viene rilasciato esclusivamente dal manutentore in sede di controllo.

Potrebbe anche interessarti:close