RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse
Gen 222017
 

Shortlink:

indicatore valori temperatura e pressione della caldaia

La caldaia domestica normalmente gestisce due temperature: la temperatura per l’acqua calda sanitaria e la temperatura per l’acqua del riscaldamento. I valori di temperatura da impostare sulla caldaia sono perciò due.

I valori di temperatura dell’acqua calda sanitaria consigliati sono tra i 40 e 50 gradi.
Impostare una temperatura dell’acqua calda sanitaria inferiore a 40 gradi rischiamo di sentire freddo sotto la doccia, mentre un valore superiore a 50 gradi dobbiamo miscelare con acqua fredda producendo un inutile spreco di calore e aumentiamo i consumi di gas.

Per quanto riguarda i valori di temperatura consigliati dell’acqua calda del riscaldamento sono intorno tra i 60 e 70 gradi se disponiamo di caloriferi o radiatori, altrimenti per un impianto a pannelli radianti la temperatura consigliata è tra i 30 e i 45 gradi.

Impostare un valore di temperatura dell’acqua del riscaldamento basso rischiamo che la caldaia impiega più tempo a riscaldare l’ambiente, mentre un’eccessiva temperatura non apporta significativi benefici, anzi in entrambi i casi c’è un aumento dei consumi del gas.

I valori di pressione della caldaia consigliati sono tra 1 bar e 1,5 bar massimo. Se la pressione è molto bassa la caldaia non funziona, mentre con un valore elevato di pressione la caldaia perde acqua dalla valvola di sicurezza.

Si rende necessario l’intervento di un tecnico quando anche dopo aver ripristinato i valori di pressione la caldaia continua a perdere acqua o la pressione indicata sul manometro (assomiglia a un piccolo orologio) aumenta inspiegabilmente.

Domande? Perplessità? Per avere una risposta lasciala scritta nei commenti sotto. E’ libero e divertente.

  2 Responses to “Quali sono i valori di Temperatura e Pressione della caldaia”

  1.  

    Ho una caldaia baxi luna 20i, con accumulo di acqua calda. E’ installata da circa 10 anni, mi ha sempre dato problemi. Mi spiego : non ha mai tenuto la pressione costante , di perdite non ce ne sono ed il manometro segna sempre una pressione intorno allo zero; quando vado a ripristinarla viene mantenuta per circa un giorno e poi torna tutto come prima. Se insisto a riempire per mantenere la pressione a circa 0,5 bar, quando parte ogni ora il bruciatore per mantenere l’acqua sanitaria in temperatura fa dei rumori incredibili quando e acceso il bruciatore e quando si spegne sembra di sentire l’acqua che bolle fortemente. Ora ho la possibilita’ di avere l’acqua sanitaria da altra fonte e la caldaia mi servirebbe solo per il riscaldamento dei termosifoni, ma questo non lo posso fare in quanto anche con il termostato sanitario a zero il bruciatore per mantenere ‘la temperatura sanitaria si accende ugualmente ogni ora con il rumore ed il rischi che ho descritto prima. mi potete consigliare cosa fare per ovviare a questo inconveniente?

    •  

      Salve,
      il circuito della caldaia è un circuito chiuso, nel senso che una volta messo in pressione a circa 1 – 1,5 bar a radiatori freddi deve rimanere tale.
      Se cala continuamente c’è una perdita; ha verificato chea esempio i tappi dei radiatori non siano rugginosi? All’interno della caldaia ha controllato che non ci siano ossidazioni sopra jolly di sfiato automatico di solito montato sul circolatore o sui raccordi dello scambiatore primario? Dove riscontra ossidazione bianca o verde c’è una perdita.
      I forti rumori sono la conseguenza dei frequenti caricamenti dell’acqua che causa incrostazioni all’interno dello scambiatore principale.

Ciao, hai lasciato un commento ? (°L°) La Tua opinione è molto importante !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: