RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse
Nov 022014
 
Regalati o regala un prodotto fatto a mano in Toscana, alla persona a cui vuoi bene.
La bigiotteria Creazioni con Amore by Erika propone una scelta di collane, braccialetti e orecchini per tutte le tasche. www.creazioniconamore.it
La tua pubblicità qui.

accensione impianto riscaldasmento a pisa

Anche a Pisa è arrivato il freddo e la necessità di accendere il nostro impianto di riscaldamento per poter mantenere una temperatura di comfort interno vicina ai 20°C.

La normativa vigente in materia di risparmio e contenimento dei consumi energetici stabilisce il periodo consentito per l’accensione degli impianti termici.
Il territorio nazionale è stato suddiviso in sei zone climatiche con indicazione della zona alla quale appartiene ogni singolo Comune.

La provincia di PISA rientra nella zona climatica D eccezione fatta per i comuni di CASTELNUOVO DI VAL DI CECINA, MONTECATINI VAL DI CECINA e VOLTERRA che appartengono alla Zona E.

La zona climatica anzidetta indica quindi in quale periodo e per quante ore è possibile accendere il riscaldamento negli edifici.

I Sindaci dei Comuni possono ampliare o ridurre i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di accensione dei riscaldamenti nonché stabilire riduzioni di temperatura massima consentita sia nei centri abitati sia nei singoli immobili, dandone immediata notizia alla popolazione.

A Pisa e in tutti gli altri comuni della provincia di Pisa dal 1° novembre è possibile accendere i riscaldamenti.

La normativa vigente prevede per gli impianti termici di singole unità immobiliari residenziali destinati alla climatizzazione invernale di locali che nel periodo compreso fra il 1° novembre e il 15 aprile di ciascun anno nella fascia oraria compresa fra le 5 del mattino e le 23 si possano accendere i termosifoni fino ad un massimo di 12 ore giornaliere e non superare i valori massimi di temperatura di 20°C + 2°C di tolleranza.

Se con il freddo è arrivato anche il momento di accendere il riscaldamento, questo non significa che non possiamo risparmiare sulla bolletta del gas mettendo in atto qualche utile accorgimento:

  • preoccupiamoci non superare la temperatura mai sopra i 20 gradi: solo un grado in più della temperatura aumenta i consumi in bolletta fino al 7-8%!
  • teniamo i termosifoni liberi da tende e mobiletti a incasso: il calore non deve rimanere intrappolato ma l’aria calda deve poter circolare liberamente sopra ed intorno al radiatore;
  • quando apriamo le finestre per il ricambio d’aria sarebbe meglio farlo nelle ore più calde della giornata, massimo una decina di minuti a stanza e sopratutto ricordandoci di spegnere il riscaldamento;
  • per conservare il calore ricordiamoci di abbassare le tapparelle o chiudere le persiane appena arriva il buio, perchè sono un efficace isolamento contro il freddo;
  • alla prima accensione, se necessario, spurgare l’aria dai radiatori in modo che sia riscaldata uniformemente l’intera superfice.

Buon riscaldamento !!

Se ti piace l'articolo condividilo!

  • Email
  • Print
  • OkNotizie
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • Tumblr
  • Live
  • RSS

Sorry, the comment form is closed at this time.