RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse
Gen 062017
 

Shortlink:

FAQ controllo caldaie

Dal 1° gennaio 2017 la Regione Toscana, per quanto riguarda i controlli di efficienza energetica, assume tutte le competenze degli enti locali ma in attesa della formazione di una agenzia unica regionale, ogni ambito comunale ha una agenzia di riferimento per l’accertamento ed ispezione degli impianti termici.

Per quanto riguarda la provincia di Pisa l’agenzia territoriale di riferimento affidataria unica del servizio di accertamento ed ispezione degli impianti termici è Agenzia Energetica Provincia di Pisa (AEP).

La novità principale riguarda il contributo obbligatorio (bollino) che i cittadini pisani sborsano in occasione del controllo di efficienza energetica e manutenzione della caldaia.

Fino al 2015 il responsabile dell’impianto (proprietario o inquilino dell’immobile) oltre al costo del controllo e manutenzione della caldaia affidata ad un tecnico manutentore abilitato pagava alla pubblica amministrazione un contributo (bollino) di 9 euro.
Dal 2016 in tutta la provincia di Pisa il contributo (bollino) versato alla pubblica amministrazione è stato invece di 10 euro. Molte ditte per venire incontro al caro vita hanno lasciato invariato il costo del controllo di efficienza energetica (analisi fumi) assorbendo l’esiguo aumento.

Dal 2017 in tutta la provincia di Pisa l’importo di tale contributo (bollino) è stato determinato con la delibera di Giunta Regionale Toscana n.1402 del 27/12/2016 per gli impianti termici di climatizzazione invernale (impianto di riscaldamento con generatore di calore a fiamma) di potenza termica utile nominale maggiore di 10 kW fino a 100 kw (la caldaia di casa è circa 25 kw) a ben 20,00 euro.
Il doppio dell’anno precedente.

Inoltre la delibera di Giunta Regionale Toscana n.1402 del 27/12/2016 uniforma le procedure sul territorio toscano in materia di esercizio, controllo, manutenzione ed ispezione degli impianti termici. Presto su questo sito interessanti nuovi aggiornamenti.

Iscriviti alla newsletter per ricevere nella tua email gli aggiornamenti e le novità proposte esclusivamente da questo sito, oppure lasci un commento sotto per partecipare e far conoscere la tua opinione.

Buone feste e buona Befana