RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse
Gen 092017
 

Shortlink:

impianti termici

I controlli sugli impianti termici per la climatizzazione invernale (riscaldamento) ed estiva (condizionamento) degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici e sanitari sono disciplinati a livello nazionale dal D.lgs. 192/2005 e, in particolare, dal D.P.R. 74/2013 che ha stabilito i criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici.

Allo scopo di uniformare tali procedure sul territorio toscano la Regione Toscana ha emanato una propria disciplina sul tema:

  1. il DPGR 3 marzo 2015, n. 25/R “Regolamento di attuazione dell’articolo 23 sexies della legge regionale 24 febbraio 2005, n. 39 (Disposizioni in materia di energia). Esercizio, controllo, manutenzione ed ispezione degli impianti termici”
  2. le “Linee guida regionali sui controlli degli impianti termici” DGR 19 gennaio 2016, n. 11
  3. L.R. 85/2016 “Disposizioni per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di uso razionale dell’energia. Modifiche alle leggi regionali 39/2005, 87/2009 e 22/2015”
  4. la Delibera di Giunta Regionale 27/12/2016, n.1402 “Legge Regionale 85/2016 ‘Disposizioni per l’esercizio delle funzioni regionali in materia di uso razionale dell’energia. Modifiche alle leggi regionali 39/2005, 87/2009 e 22/2015′: disposizioni di prima applicazione”
  5. decreto dirigenziale n. 14115 del 19/12/2016 – modello di rapporto di controllo di efficienza energetica – Tipo 1B (gruppi termici a biomassa solida)
  6. decreto dirigenziale n. 14106 del 19/12/2016 – modello di rapporto di ispezione – generatori a fiamma

Le risposte a come tali attività sono regolate in Toscana sono raccolte qua: FAQ Impianti Termici Aggiornamento Gennaio 2017 fornite da Regione Toscana.