RICERCA NEL DIARIO Trova un argomento di tuo interesse
Mag 112014
 
Regalati o regala un prodotto fatto a mano in Toscana, alla persona a cui vuoi bene.
La bigiotteria Creazioni con Amore by Erika propone una scelta di collane, braccialetti e orecchini per tutte le tasche. www.creazioniconamore.it
La tua pubblicità qui.

come-fare-a-sfiatare-i-radiatori

Da molto tempo il termosifone è diventato un accessorio familiare considerato un semplice distributore di calore.
Non dimentichiamo però che questo calore è prodotto dall’acqua che lo attraversa e che circola entro i muri e pavimenti della casa ad una temperatura di circa 60-70 gradi.
La circolazione dell’acqua calda nell’impianto di riscaldamento avviene mediante il circolatore della caldaia attivato dalla richiesta di un termostato ambiente o di un cronotermostato

La causa perchè un termosifone non scalda è quasi sempre una bolla d’aria che si è formata all’interno dei suoi elementi.
La bolla d’aria impedisce la circolazione dell’acqua e il radiatore resta freddo o scalda poco.

Possiamo eliminare l’inconveniente facilmente con l’apposita valvola di sfiato posta sul tappo superiore degli elementi del radiatore:

  • spengere la caldaia o disattivare il riscaldamento;
  • premunirsi di un recipiente e porlo sotto la valvola di sfiato;
  • aprire lentamente la valvola, se necessario aiutarsi con una pinza;
  • lasciare aperta la valvola finchè non un uscirà acqua senza bolle;
  • dopo lo spurgo dell’aria verificare la pressione sul manometro della caldaia e se necessario ripristinare la pressione di esercizio a radiatori freddi a circa 1bar.

Se il radiatore non è dotato di valvolino di sfiato è consigliabile montarlo, ma l’intervento richiede lo svuotamento parziale del radiatore e quindi è necessario l’intervento di un professionista.

Se ti piace l'articolo condividilo!

  • Email
  • Print
  • OkNotizie
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Pinterest
  • Tumblr
  • Live
  • RSS

Sorry, the comment form is closed at this time.