Nuova serie di caldaie a condensazione istantanee con scambiatore integrato nelle potenze di 24, 28 e 34 kW. Novità 2014 dotata di bruciatore prodotto internamente 100% made in Radiant. Nuovo design con manometro incorporato nel cruscotto per migliorare la leggibillità. Vaso d’espansione laterale lata capacità (8lt.) per facilitare le manutenzioni. Scheda elettronica digitech CS. Coibentazione interna della mantellatura per un migliorisolamento termico. Rendimento energetico 92/42/CEE 4 stelle. Classe energetica A Classe NOx 5Continua a leggere…

Radiant COMBI-TECH R2K, è la gamma di caldaie istantanee murali a condensazione che montano il nuovo scambiatore a condensazione prodotto totalmente in Radiant. Il nuovo scambiatore COMBI-TECH (Patent pending) offre elevati rendimenti sia in riscaldamento che nella produzione di ACS, che grazie ad un’elevata superficie di scambio, garantisce un maggior rendimento termico, una minor perdita di carico e una maggior facilità di pulizia. Dopo ben 55 anni di esperienza sul mercato consentono a Radiant di progettare e produrre al proprio interno lo scambiatore con cui sono equipaggiate le caldaie a condensazione istantanee nella gamma COMBI-TECH. Lo scambiatore a condensazione prodotto in Radiant a le spireContinua a leggere…

Scegliere una caldaia a condensazione significa dotarsi di una tecnologia moderna che permette di risparmiare sui consumi di energia e di contribuire alla riduzione dell’inquinamento ambiente. Con il passare del tempo, tuttavia, gli elementi funzionali (scambiatori, ventilatore, bruciatore, apparato di evacuazione fumi, ecc.) sono soggetti ad un inevitabile deterioramento che ne provoca il decadimento prestazionale ed un aumento dei consumi. Per questo motivo, se possiedi una caldaia a condensazione, la manutenzione annuale condotta attraverso un’accurata pulizia e un’attenta verifica dei corretti parametri di funzionamento, evita così la sostituzione della componentistica danneggiata in conseguenza di una esercizio anomalo o deteriorata da fattori inquinanti esterni, assicurando diContinua a leggere…

Le caldaie in grado di utilizzare il calore del vapor acqueo disperso nei fumi sono definite caldaie a condensazione, in quanto per recuperare il calore del vapore disperso nei fumi ricorrono alla tecnica della condensazione. A tale scopo sono costruite con materiali resistenti alla condensa e devono essere servite con acqua di ritorno a basse temperature. La condensazione consente infatti non solo di recuperare parte del calore contenuto nel vapore, ma anche di abbassare la temperatura dei fumi e dell’involucro, riducendo così il calore disperso verso l’ambiente esterno e il locale caldaia. I rendimenti ottenibili con queste caldaie sono strettamente correlati sia alle loro condizioniContinua a leggere…

L’installazione di una nuova caldaia a condensazione in sostituzione della vecchia caldaia a gas tradizionale conviene perchè ottimizza i consumi e comporta un risparmio del gas intorno al 15%. Secondo il test effettuato da Altroconsumo, questo risparmio è stato calcolato in base al riscaldamento di un’unità abitativa di circa 90 mq, dotata di classici termosifoni (in ghisa, acciaio o alluminio) e con produzione di acqua calda sanitaria per 2/3 persone. Va detto, però, che la caldaia a condensazione necessita di uno scarico delle acque di condensa e che non è sempre fattibile. Si potrebbe raggiungere quasi il 30% solo se si installa una nuova caldaiaContinua a leggere…