Quando il condizionatore funziona ma l’aria che esce non è molto fredda la prima cosa che pensiamo è a un problema di mancanza del gas refrigerante. Fortunatamente il sintomo riscontrato non sempre è dovuto alla scarsa quantità di gas refrigerante ma alla sporcizia che nel tempo si è depositata sulle alette della batteria esterna condensante. La batteria condensante o condensatore fà parte dell’unità esterna del condizionatore ed è la parte più grande del condizionatore che si trova all’esterno della casa e serve per dissipare il calore. Per questo motivo, la batteria condesante è soggetta a raccogliere sporcizia e foglie che possono compromettere il corretto funzionamentoContinua a leggere…

Tra le maggiori cause di calo del raffredamento dell’aria condizionata è sicuramente la perdita del gas refrigerante all’interno del circuito. In linea di massima, una perdita del gas refrigerante può manifestarsi a livello di un raccordo a cartella o di un bocchettone strinto male. Infatti il collegamento delle tubazioni tra l’unità esterna motocondensante e l’unità interna evaporante è da considerarsi tra le operazioni più delicate ed importanti nell’installazione di un impianto di condizionamento split. In presenza di un collegamento frigorifero non corretto, i problemi possono sorgere anche dopo poche settimane o qualche mese dal primo avviamento del climatizzatore. Le tubazioni sono in rame isolato eContinua a leggere…

Lo scopo di un climatizzatore è quello di mantenere in un ambiente un clima confortevole. Le condizioni di confort oltre ad essere chiaramente soggettive vengono influenzate da due fattori legati fra loro: temperatura e umidità. Qualunque climatizzatore nella tipica funzione di condizionamento genera molta acqua che proviene dalla condensa dell’umidità in ambiente a contatto con la serpentina fredda dello split interno, percui oltre a raffredare il climatizzatore deumidifica anche l’ambiente in cui è installato. In molti casi il flusso è cosi abbondante che la condensa non riesce a defluire in modo regolare nell’apposita tubazione che conduce allo scarico esterno. Tra le cause di perdita d’acquaContinua a leggere…

E’ buona regola effettuare un intervento di manutenzione del condizionatore e del suo funzionamento prima della sua accensione in estate. Per garantire il corretto e ottimale funzionamento del climatizzatore è importante anche pulire almeno ogni anno i famosi filtri dell’aria. Tutti i climatizzatori sono dotati di filtri dell’aria che nel corso del funzionamento accumulano polvere ostrundo il passaggio dell’aria attraverso lo split. Sul libretto di uso e manutenzione del climatizzatore è riportato come pulire i filtri dell’aria, lavandoli sotto acqua fredda o tiepida è più che sufficiente. Anche se i filtri dell’aria oppongono una buona resistenza al passaggio delle polveri a lungo andare parte diContinua a leggere…

Ecco alcune informazioni di carattere generale per una corretta installazione di condizionatori split. Il punto critico nell’installazione dei condizionatori split è la posa in opera e il collegamento delle tubazioni frigorifere. In questa operazione è necessario seguire alcune regole fondamentali per il buon funzionamento dell’impianto. Utilizzare esclusivamente tubo in rame ricotto per refrigerazione, nei diametri prescritti nei manuali d’installazione. Non usare tubo in rame per riscaldamento perchè potrebbero contenere piccole impurità in grado di ostruire irrimediabilmente il circuito frigorifero. Avere cura di tenere le estremità dei tubi sempre chiusi, sia durante il magazzinaggio e il trasporto che durante la posa, per evitare che umidità eContinua a leggere…